News

RICORSO COLLETTIVO FIRENZE. VITTORIA DIROMPENTE

TEST DI MEDICINA: HANNO RAGIONE l’UDU E GLI STUDENTI ESCLUSI. IL TAR ACCOGLIE IL RICORSO DELL’UDU FIRENZE. L’UNIVERSITA’ CONDANNATA ANCHE A PAGARE 2.000,00 EURO PER OGNI RICORSO PROPOSTO DALL’UDU.

Il TAR della Toscana ha accolto il ricorso proposto da SinistraUniversitaria-Udu Firenze e da circa cento ricorrenti, patrocinato dall’Avvocato Michele Bonetti e dall’Avvocato Santi Delia, ammettendo all’aspirato corso di laurea in Medicina tutti gli studenti inizialmente rimasti fuori dalla graduatoria.

Il T.A.R., una volta acquisiti i documenti prodotti all’ultimo momento dall’Università e dal Ministero resistenti, ha evidenziato come la stessa Commissione straordinaria dell’Università di Firenze per la verifica sui quiz di ammissione alla Facoltà di Medicina abbia affermato come fossero ben 4 i quesiti facilmente risolvibili grazie all’ausilio delle tavole periodiche e addirittura 5, dunque, i punti che tutti i candidati possono oggi ottenere.

L’Università e il Ministero sono stati altresì condannati al pagamento delle spese processuali per ben euro 2.000,00 per ogni ricorso proposto dagli

Avvocati Santi Delia e Michele Bonetti che consigliano a tutti i candidati delle facoltà di Medicina e Odontoiatria nei 5 e 6 punti di effettuare immediatamente ricorso con l’Udu Firenze che ha acquisito perizie giurate confermate e avallate dal Presidente dell’Ordine dei Chimici della Regione Toscana.

Sinistra Universitaria-Udu Firenze esprime grande soddisfazione per il vittorioso esito giudiziario, avvertendo che proseguirà dinanzi le competenti sedi con gli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia per vedere riconosciuto il diritto allo studio di tutti i ricorrenti e di tutti gli studenti illegittimamente esclusi.

Sinistra Universitaria-Udu Firenze convocherà una conferenza stampa alla presenza degli Avvocati Santi Delia e Michele Bonetti ove si illustreranno le conseguenze della dirompente decisione.

SinistraUnivesitaria-Udu Firenze proseguirà in tutte le sedi la battaglia contro ogni blocco all’ accesso e ogni numero chiuso.

La sentenza del Tar dimostra che il sistema non funziona e auspichiamo che l’Ateneo e tutti gli organi competenti prendano atto di questa situazione e pongano rimedio nell’ unico modo possibile: l’ abolizione di ogni numero chiuso.

Clicca qui per vedere l'ordinanza del T.A.R. Toscana.

Clicca sul nome delle testate giornalistiche nazionali per leggere le notizie sul ricorso.

Ansa

Ansa Toscana

Corriere della Sera

La Repubblica

La Nazione

Il Tirreno

Clicca sul nome delle testate giornalistiche nazionali per leggere i commenti sulla vittoria.

La Repubblica 22 ottobre 2010

La Nazione

La Repubblica

Corriere della Sera 1

Corriere della Sera 2

Il Tirreno

L'Unità

Anche in metropolitana

City

Leggo

 

Ricorso collettivo Firenze. Il comunicato stampa dell'UDU.

Pubblichiamo il comunicato stampa diramato dall'UDU sulla vicenda della prova di ammissione a Firenze.
UDIENZA FIUME AL TAR: DOMANI LA SENTENZA.
In data 19 ottobre 2010 l'avvocato Michele Bonetti e l'avvocato Santi Delia hanno presenziato all'udienza al TAR per conto di Sinistra Universitaria-Udu Firenze e di tutti gli studenti ricorrenti. Dopo una duplice udienza di discussione, alle ore 14.10, la prima sezione del TAR Toscana, presieduta dal giudice Papiano, si è ritirata in camera di consiglio e
deciderà sulla iscrizione in sovrannumero degli studenti ricorrenti dell'UDU.

SinistraUniversitaria-udu Firenze prende atto che l'amministrazione, solamente in udienza, ha presentato gli atti e i documenti da tempo richiesti e relativi alle irregolarità verificatesi durante le prove del 2 e 3 settembre svoltesi nell'Ateneo fiorentino.
L'amministrazione ha confessato in giudizio che i quesiti oggetto di contestazione e risolvibili con la tavola periodica presenti in alcune aule sono ben 5. Nei prossimi giorni è atteso il decreto del TAR sui ricorsi patrocinati dagli Avvocati Delia e Bonetti per tutti gli studenti non ammessi per i cinque punti riconosciuti dall'Università.

L'UDU attende con fiducia la sentenza del TAR della Toscana ribadendo la propria  contrarietà a tutti gli sbarramenti al sapere e ritenendo altresì insufficiente l'aumento dei posti da parte dell'Ateneo del solo 15% a causa di gravissimi episodi verificatisi nell'Università fiorentina durante lo svolgimento dei test di ammissione ai corsi di laurea in Medicina e Odontoiatria.

SinistraUniversitaria-Udu Firenze chiede, inoltre, a tutti gli organi d' Ateneo e al mondo Accademico nel suo complesso di aprire una seria riflessione sul numero chiuso e sugli sbarramenti in generale.
Riteniamo che i termpi siano maturi per un tavolo di confronto che trovi una soluzione a questo annoso problema per trovarsi, il prossimo settembre, davanti al Tar per l' ennesimo ricorso contro un test assurdo e privo di senso.

Giuseppe Martelli
SinistraUniversitaria-Udu Firenze
3297420211

Prova di ammissione per Medicina a Messina.

IRREGOLARITA’ DELLA PROVA DI ACCESSO A MEDICINA ALL’UNIVERSITA’ DI MESSINA: IL TAR CATANIA DECIDERA’ IL 4 NOVEMBRE 2010.

Il ricorso, presentato qualche settimana addietro dagli Avvocati Santi Delia e Michele Bonetti, ha censurato, fra l'altro, il modo con il quale è stata svolta la prova di concorso presso l'Ateneo Messinese.

Cllicca qui per vedere la rassegna stampa sulla vicenda.

Clicca qui per leggere l'articolo della Gazzetta del Sud di domenica 17 ottobre 2010.

Relazione a convegno sul numero chiuso

Relazione al convegno "Accesso Vietato: Il numero chiuso compie 10 anni: selezione dei meritevoli o negazione del diritto allo studio?" Università di Messina, Aula Magna Facoltà di Giurisprudenza, 22 settembre 2010.

Vai alla sezione pubblicazioni per vedere il video della relazione.

Ammissione a Medicina a Messina. Viziata la prova di concorso.

E' stato depositato al T.A.R. Catania nei giorni scorsi il ricorso patrocinato dagli Avvocati Santi Delia e Michele Bonetti con il quale si chiede l'ammissione di tutti i ricorrenti in ragione delle palesi violazioni delle regole di concorso da parte dell'Ateneo Messinese.

Clicca qui per leggere la rassegna stampa sulla vicenda.

Cerca in news

Ultime News



Weblog