Il diritto allo studio viene nuovamente riaffermato innanzi al Consiglio di Stato. Le ordinanze di rigetto del T.A.R. Lazio sono nuovamente annullate ed i nostri ricorrenti ammessi.

Le Università di Messina e Catania, per i corsi di laurea in Medicina, dovranno occupare tutti i posti liberi ancora presenti (ben 19 a Messina e 2 a Catania) ed ammettere i ricorrenti che, già da domani, potranno cominciare a studiare al Corso di Laurea cui da sempre avevano aspirato.

Consiglio di Stato, Sez. VI, 14 marzo 2012, n. 1034

Consiglio di Stato, Sez. VI, 14 marzo 2012, n. 1074

Rassegna stampa

Ansa

Palermoreport

Centonove

Tempostretto

Normanno

 

 

Weblog

Ultime News