DIPLOMA DI MATURITA' MAGISTRALE ANTE A.S. 2001/2002: RICORSO PER L'INSERIMENTO IN GAE


PERCHE' RICORRERE

Parte una nuova azione per i diplomati magistrali che hanno conseguito il titolo entro l’anno 2001/2002 finalizzata l’inserimento nelle GAE.

Dalla lettura del nuovo D.M. di aggiornamento delle GAE, di recentissima pubblicazione, risulta evidente come la vicenda dei diplomati magistrali non è, dopo quasi 4 anni dal nostro parere del Consiglio di Stato che ha abilitato 55.000 insegnanti, ancora risolta.

Sono tantissimi, infatti, i diplomati magistrali non inseriti in G.A.E. e che non hanno neanche mai fatto un ricorso per ottenere il riconoscimento del proprio diritto, esclusi ancora una volta dalla procedura ministeriale per l’inclusione in Graduatoria.

Per questo, anche alla luce della giurisprudenza favorevole, proseguiamo la strada giudiziale: un ricorso al PDR. avverso il D.M. 400/2017 per ottenere il riconoscimento del Vostro diritto di inserimento nelle GAE.

Gli interessati a tale azione dovranno necessariamente produrre apposita domanda di inserimento in GAE nei termini e modi previsti dal Decreto Ministeriale in questione e seguire, al contempo, la procedura di seguito indicata.


CHI PUO' RICORRERE

Possono ricorrere tutti coloro che sono in possesso del diploma magistrale ottenuto entro l’a.s. 2001/2002.

In particolare il ricorso è ovviamente consigliato a chi NON è in GAE o a chi è inserito, seppur con riserva, grazie ad un ricorso proposto nei 180 giorni dal D.M. chiedendo la nullità dello stesso.E dunque, ad esempio, per i soggetti in Gae con un ricorso non sperimentale si può omettere di fare ricorso. Si può vuol dire che se lo vuoi fare nessuno lo vieta.
Cosa diversa e' se non siete in Gae o se lo siete con ricorso sperimentale in quel caso consigliamo di ricorrere.


AUTORITA' ADITA E CONDIZIONI

Il ricorso straordinario sarà proposto innanzi al Presidente della Repubblica.


MODALITA' DI ADESIONE

Per aderire all'azione ed impugnare la graduatoria sarà necessario seguire pedissequamente le istruzioni che seguono.

1. Scaricare la procura allegata in fondo alla pagina.

2. Stampare due copie della procura, compilarle e firmarle entrambe in originale (la sottoscrizione deve essere apposta a penna).

3. Effettuare il pagamento di euro 90,00 alle coordinate allegate.

4. Compilare l'autocertificazione allegata.

5. Stampare e sottoscrivere l’informativa.

6. Inoltrare, tramite raccomandata a.r. URGENTE di tipo 1 all'indirizzo Studio Legale Avv. Michele Bonetti e Santi Delia, Via San Tommaso d'Aquino, 47 – 00136, Roma, i seguenti documenti:

- due procure in originale compilate e sottoscritte;

- Copia del bonifico effettuato alle coordinate allegate (nella causale del bonifico dovrete inserire il vostro nome, cognome e la dicitura "diploma magistrale GAE 2017").

- l'autocertificazione compilata e sottoscritta e corredata di valido documento di identità.

- l’informativa sottoscritta.

Sulla busta deve essere apposta la scritta “diploma magistrale GAE 2017” e ogni busta deve contenere
una sola adesione.

Vi rammentiamo che una ulteriore fase e indispensabile ai fini del ricorso è l’invio della domanda di inserimento in GAE entro i termini indicati dal DM che con il presente ricorso si impugna.

5. Inoltrare a mezzo e-mail all’indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. la scansione di TUTTI I DOCUMENTI INOLTRATI A MEZZO RACCOMANDATA A.R., inserendo nell’oggetto dell’e-mail il vostro nome, cognome e la dicitura “diploma magistrale GAE 2017”.

6. Compilare (solo una volta e inserendo dati veritieri e verificati)questo il FORM on line del seguente link
7. Tutta la procedura deve essere effettuata entro e non oltre il giorno 20 settembre 2017 (data di ricezione della raccomandata a.r.).

 
Attenzione, la carenza della documentazione richiesta o l’inesattezza dei dati inseriti comporterà l’esclusione dal ricorso. Si precisa in tal senso che non è ammessa la sostituzione dell’originale da inviare a mezzo racc. a/r con l’invio busta tramite mail pec. Ai fini della proposizione del ricorso sarà necessario ed indispensabile produrre l’intera documentazione oltre che nelle modalità indicate anche e soprattutto in originale con relativa sottoscrizione ORIGINALE. Non si ammetteranno copie, fotocopie, firme pre-configurate o firme digitali.

QUESTO STUDIO DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ IN MERITO ALL’EVENTUALE MANCATO INSERIMENTO NEL RICORSO QUALORA LA DOCUMENTAZIONE NON DOVESSE GIUNGERE ENTRO I TERMINI STABILITI O NEL CASO IN CUI NON SIANO RISPETTATE LE PROCEDURE PREVISTE NELLA PRESENTE INFORMATIVA RISERVANDOSI, ANCHE IN IPOTESI DI CORRETTEZZA DELLA PROCEDURA SEGUITA, L’ACCETTAZIONE DEI VOSTRI MANDATI CHE VERRA' COMUNICATA ESCLUSIVAMENTE VIA MAIL.

-       Procura

-       Autocertificazione

-       Informativa

-       Coordinate Bancarie

- Form https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSc6zSMJisJ-GzCPILxvKkKsgMJxTj3Idf0NBcGqZ7vXIyr-iQ/viewform?c=0&w=1